Negli Stati Uniti è chiamato “Black Magic”, cioè “Magia Nera”, per le sue eccezionali qualità. Tra le principali ricordiamo la capacità di rendere il terreno più soffice e leggero in modo che le radici delle piante possono svilupparsi più facilmente. Trattiene maggiormente l’umidità; l’irrigazione è pertanto minore come anche il dilavamento. Ha la capacità di trattenere più a lungo i concimi con conseguente meno inquinamento delle falde acquifere e dei fiumi.

Infatti utilizzando più humus, si favorisce un maggior trattenimento dei concimi chimici nel terreno a vantaggio dell’ambiente. In questo modo si combatte anche la prolificazione delle alghe rosse in mare che trovano oggi una grande disponibilità di nutrienti dovuta al dilavamento dei concimi chimici.

L’humus, a differenza degli altri concimi chimici e organici, è pronto per l’immediato nutrimento delle piante, in quanto ha già subito tutte le trasformazioni chimiche e microbiologiche.

L’utilizzo dell’humus è importante

  • Nei trapianti: evita lo “shock” anche alle piantine più delicate, ne stimola la crescita e le aiuta a combattere le malattie.
  • Nelle colture in vaso: aggiunto periodicamente in modeste quantità, apporta le necessarie sostanze nutritive.
  • In giardino, orto, serra: predispone l’habitat ideale per il seme o la piantina.
  • Sui campi da calcio e da golf: li mantiene sempre verdi e rinforza il tappeto erboso.
  • Nelle colture intensive: somministrazione periodiche di “humus” hanno dimostrato aumenti notevoli di raccolto.

Sono molte quindi le applicazioni possibili dell'humus di lombrico e per ognuna di queste cambiano le dosi di terriccio da utilizzare e le indicazioni da seguire. La scheda L'humus di lombrico - Uso e dosi illustra e analizza le singole casistiche (trapianti, piante in vaso, orti, frutteti, ecc).


Richiesta Informazione

Humus di lombrico: costi ed utilità

Sacchi da 25Kg con vagliatura a 5 mm€ 15,00

Sacchi da 25Kg con vagliatura a 4 cm€ 10,00

Prezzi da concordare per l’ingrosso.

E’ utile per agricoltura biologica, miglioramento terreni, reintegro preziosa sostanza organica, ottimo per trapianti, naturale al 100%.


Richiesta Informazione

“humus di lombrico” analisi chimica indicativa

Umidità45,00%

PH7,2

Sostanza Organica40,10%ss

Azoto Totale 1,90%ss

Fosforo (P2 2 O5)1,12%ss

Potassio (K2 O) 1,44%ss

Calcio 3,13%ss

PiomboAssente

Ferro0,32%

Rapporto acidi umici/fulvici2:1

Fino a pochi anni fa si riteneva che i fertilizzanti chimici dovessero sostituire completamente il letame, invece si è dovuto constatare che, con l’uso indiscriminato dei prodotti chimici, il terreno si impoverisce di sostanze organica e conseguentemente, diventa sterile.

L’Humus abbinato ai fertilizzanti chimici, sopperisce a questa carenza (ciò giustifica l’interesse dimostrato dalla grandi industrie produttrici di concimi chimici per la vermicomposta).

In Nuova Zelanda i pastori immettono direttamente i vermi nel terreno e per ogni dollaro speso ne ricavano tre in raccolti più abbondanti. Un terreno non concimato, quando è stato digerito dal lombrico, è più fertile di 5/6 volte.

La concentrazione di enzimi in 1 quintale di vermicomposta è pari a quella che si ha in circa 20 quintali di letame, mentre occorrono solo 2 quintali di letame per ottenere 1 quintale di vermicomposta.


Richiesta Informazione

Studi sull’utilizzo dell’humus

Studi sull’utilizzo dell’humus

Interessanti risultati sono stati ottenuti presso l’Istituto di Ortofloricoltura di Minoprio (Co) su piante orticole, quali pomodoro, sedano, ecc.., con un aumento di produzione del 100%.

(Chi è interessato a maggiori informazioni, le può trovare nel libro “L’allevamento moderno del LOMBRICO e l’utilizzabile redditizia dell’HUMUS”, Autori: Luigi Compagnoni e G. Putzolu.)


Richiesta Informazione